L’Istituto “Da Vinci-Ripamonti” è stato individuato come scuola capofila della rete di scopo per la costituzione del Centro per la Promozione della Protezione Civile provinciale (CPPC).

Il progetto nasce dalla convenzione tra Regione Lombardia e USR per la Lombardia, per il sostegno al progetto “La protezione civile incontra la scuola – La rete regionale dei centri di promozione della protezione civile per il biennio 2020-2021 (L.R. 16/2004, art. 4)” e per la diffusione della cultura della protezione civile in tutte le scuole della Lombardia.

Scopri tutti i dettagli del progetto >>

Appartengono alla rete:

– I.I.S. “Da Vinci – Ripamonti” scuola capofila
– I.I.S.S. “EZIO VANONI” – COIS00100G
– I.T.I.S. “MAGISTRI CUMACINI” – COTF01000T
– I.S.I.S. “PAOLO CARCANO” – COIS00700E
– I.C. “CANTÙ 2” –  COIC838002
– I.C. “MAGISTRI INTELVESI” – COIC80100B
– I.C. “TURATE” – COIC82100L
– I.C. “COMO REBBIO” – COIC84300D
– I.C. “CUCCIAGO GRANDATE CASNATE” – COMM84203R
– I.C. “COMO LAGO” – COIC809002
– UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL’INSUBRIA – COMO
– ASSOCIAZIONE CRI COMITATO DI COMO
– LEGAMBIENTE CIRCOLO “ANGELO VASSALLO” COMO
– CSV INSUBRIA
– COMANDO VV.FF. DI COMO

Gli obiettivi

Il Progetto vuole promuovere la cultura della Protezione Civile come fattore educativo e di crescita, di cittadinanza attiva con una attenzione per la salute propria, degli altri e del territorio al fine di rendersi utili protagonisti della comunità in cui sono inseriti.
Il progetto “In rete per conoscere, monitorare e proteggere il territorio” si propone di diffondere la cultura e la conoscenza del sistema di protezione civile agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado della Provincia di Como. Tale processo prevede la conoscenza del territorio locale e il potenziamento nei giovani e nel corpo docente della consapevolezza dei rischi ambientali specifici, la promozione delle attività di soccorso nelle emergenze sul territorio e per la salvaguardia della salute del cittadino.
Il progetto intende diversificarsi per poter offrire ai docenti e agli studenti diversi spunti di riflessione e di didattica laboratoriale attiva anche attraverso l’uso della tecnologia per pianificare, gestire e far conoscere le diverse modalità di rischio e favorire i comportamenti tesi al rispetto del territorio.
La realizzazione sarà possibile grazie alla collaborazione di figure esterne provenienti dall’Università degli Studi dell’Insubria di Como, Legambiente, Croce Rossa Italiana, CSV, VV.FF.


Attività previste per lo sviluppo del progetto:

Corsi di formazione 
Interventi formativi in materia di protezione civile al fine di preparare educatori-formatori per adolescenti (illustrazione di finalità ed organizzazione della Protezione Civile a livello nazionale, regionale e locale; la gestione delle emergenze incendi, alluvioni, dissesto idrogeologico, eventi naturali, terremoti; cosa fare in caso di emergenza – conoscere e saper affrontare i rischi, i Piani di Emergenza, il ruolo delle Istituzioni e del Volontariato)

Progettazione di UdA
Realizzazione di unità di apprendimento dedicate alla Protezione Civile nelle attività curricolari, nel contesto anche della Legge 92/2019 che prevede l’insegnamento dell’educazione civica nelle scuole

Uscite didattiche/formative
Visita alla caserma dei VV.FF.; visita al Centro Regionale della Protezione Civile; uscite sul territorio a rischio chimico e di dissesto idrogeologico; visita al centro EUCENTRE di Pavia.

Attività laboratoriali
– Raccolta, lettura, interpretazione e rielaborazione di dati relativi alle situazioni analizzate
– CAMPUS (formazione sul campo ed organizzazione sistematica di esercitazioni/simulazioni di emergenza)
– Progettazione e realizzazione percorsi PCTO legati al mondo della Protezione Civile

La  documentazione

– Verbale CPPC 08-10-2020. Leggi >>