Indirizzo: conduzione e manutenzione impianti

Il Tecnico per l’automazione industriale interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche assegnate, contribuendo – in rapporto ai diversi ambiti di esercizio – al presidio del processo di automazione industriale attraverso la partecipazione alla progettazione e al dimensionamento di componenti e impianti, la collaborazione nelle fasi di collaudo, avvio e messa in servizio del sistema meccatronico, l’individuazione di soluzioni di miglioramento continuo, il monitoraggio e la verifica della correttezza e della rispondenza agli standard progettuali e di sicurezza delle procedure adottate.
Possiede competenze funzionali – in rapporto ai diversi indirizzi – alla progettazione e dimensionamento del sistema e/o dell’impianto automatizzato, dello sviluppo del software di comando e controllo, attinenti l’installazione del sistema e/o della loro componentistica meccanica, elettrica, pneumatica ed oleodinamica, la taratura e regolazione dei singoli elementi e del sistema automatizzato nel suo complesso.
Il titolo di studio conseguito al termine del quarto anno dà accesso a corsi IFTS post diploma.
Sbocchi professionali: Piccole e medie imprese operanti nel settore dell’impiantistica per le telecomunicazioni (antenne, telefonia, reti informatiche); nel settore della gestione intelligente della sicurezza degli edifici (antintrusione, risparmio energetico, rilevazione incendi); nell’ambito dell’automazione industriale.

COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Ritorna alla pagina dei Corsi di istruzione e formazione professionale >