Corsi di Istruzione e Formazione Professionale

Nel sito della Regione Lombardia le informazioni e le comunicazioni riguardanti i percorsi di IeFP.

I corsi di istruzione formazione professionale ad ordinamento regionale prevedono percorsi di quattro anni, con rilascio di certificato di qualifica già al terzo anno, rilascio di diploma di tecnico al quarto (che costituisce titolo per l’accesso ai pubblici concorsi sulla base della normativa vigente) e, per chi vuole continuare gli studi, acquisizione del diploma di Stato di Istruzione Professionale dopo la frequenza di un quinto anno integrativo (come previsto dall’articolo 15 comma 6 del D.lgs 226/05 e dalla L.R. 19/07 art.11 comma 1). Inoltre, anche i diplomati IFP potranno accedere agli Istituti tecnici superiori (ITS), sempre dopo la frequenza di un anno integrativo, oppure seguire i percorsi triennali di istruzione e formazione tecnica superiore (IFTS), da realizzare d’intesa con le Università.

Il nuovo Repertorio nazionale IeFP delle figure di riferimento per le qualifiche e i diplomi professionali

L’1 agosto 2019 è stato siglato l’accordo fra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e le regioni riguardo l’integrazione e modifica del Repertorio nazionale delle figure di Qualifica e Diploma dell’Istruzione e Formazione Professionale (IeFP). L’accordo prevede l’aggiornamento degli standard minimi formativi relativi alle competenze di base e dei modelli di attestazione intermedia e finale dei percorsi di istruzione professionale.

L’intesa è stata raggiunta in seguito alla necessità espressa dalle Regioni di aggiornare il Repertorio delle figure di istruzione e formazione professionale. Esigenza manifestata in base alla mutata realtà del mondo del lavoro e per il bisogno di agevolare i reciproci passaggi, lo scambio e mutuo riconoscimento dei crediti formativi nel sistema di istruzione e formazione professionale.

Il Repertorio nazionale IeFP è stato creato nel 2011 e riguardava 21 qualifiche triennali e 22 diplomi quadriennali. L’accordo prevede un ampliamento del Repertorio con l’estensione delle qualifiche triennali a 26, che corrispondono ad altrettante figure di operatore, mentre i diplomi quadriennali per la figura di tecnico vengono portati a 29.

La revisione dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale è mirata quindi a soddisfare i fabbisogni formativi manifestati dalle imprese, alla ricerca di queste figure professionali, e per una semplificazione della progettazione formativa, cioè per il riconoscimento e certificazione degli apprendimenti nel caso di passaggi tra i corsi del secondo ciclo dell’Istruzione Superiore.

Per quanto riguarda Regione Lombardia, l’entrata in vigore del nuovo Repertorio IeFP è prevista a partire dall’anno formativo 2020/2021, come stabilito nella conferenza del 6 settembre 2019.

NEW Nuovo repertorio dell’offerta di IeFP

Presentazione nuovo repertorio
– Nuovo repertorio valido dall’anno scolastico 19-20
Allegato 1: criteri metodologici
Allegato 2: figure qualifica professionale (.zip)
Allegato 3: figure diploma professionale (.zip)
Allegato 4: standard formativi competenze di base
Allegato 5: attestato qualifica professionale
Allegato 6: attestato diploma professionale
Allegato 7: attestazione intermedia competenze

 

Classificazione europea dei livelli di qualificazione

Le certificazioni regionali fanno riferimento anche alla nuova classificazione europea dei livelli di qualificazione che facilita il trasferimento e l’impiego delle qualifiche in più paesi e nell’ambito di sistemi di istruzione e formazione diversi, per cui quella del terzo anno è detta anche qualifica di istruzione e formazione professionale di terzo livello europeo, e quella del quarto anno attestato di competenza di quarto livello europeo.

 

EQF

Accordo sulla referenziazione del sistema italiano delle qualificazioni al quadro europeo delle qualifiche per l’apprendimento permanente (EQF)… repertorio atti n.252 del 20-12-2012 (pdf. 7,6 Mb)

 

Articolazione del percorso formativo e quadro delle attività

A differenza del sistema dell’Istruzione statale dove le materie di insegnamento sono stabilite analiticamente dai regolamenti nazionali e gli orari delle discipline sono definiti su base settimanale, nella Formazione Professionale l’articolazione del percorso formativo è basato su tre aree disciplinari (di base, tecnico professionali, flessibilità) a ciascuna delle quali è assegnata una percentuale oraria complessiva triennale, con un minimo di 990 ore annue, così costituita:

Macro Area O.S.A%
Competenze di Base (Area linguistica, matematica,
scientifico-tecnologica, storico, socio-economica)
35 – 45
Competenze Tecnico-Professionali55 – 65
ModalitàTriennio %Quarto anno %
Formazione d’aula e laboratorio50 – 8550 – 80
in alternanza15 – 5020 – 50
in tirocinio15 – 2520 – 30

Vedi il Quadro delle attività IeFP di tutte le classi.

Repertorio dell’offerta di IeFP

Repertorio valido dall’anno scolastico 15-16 all’anno scolastico 19-20

 

Procedure e standard formativi dell’offerta IeFP

(Decreto n. 7214 del 28 luglio 2014)
Procedure e gli standard formativi di apprendimento relativi all’offerta di Istruzione e formazione professionale di secondo ciclo.

 

O.S.A. delle competenze di base e tecnico professionali comuni e specifici di Figura/Profilo

approvati con decreto n. 7214 del 28 luglio 2014

 

Adozione delle linee guida per realizzare i raccordi tra Ip e IFP

Con Nota prot. n. 640 del 24 febbraio 2011 viene comunicata l’adozione delle Linee Guida (D.M. n.4/2011) contenenti indicazioni e orientamenti per la realizzazione di organici raccordi tra i percorsi quinquennali degli Istituti Professionali. A disposizione:

  • Il Decreto N.4/2011 (pdf.109 Kb)
  • Le Linee guida (pdf. 25 Kb)
  • Tab. 1 concernente il riferimento delle qualifiche professionali di IeFP agli indirizzi dei percorsi quinquennali degli istituti professionali (pdf. 8 Kb);
  • Tab. 3 concernente la corrispondenza tra i diplomi di qualifica triennale degli istituti professionali, secondo il previgente ordinamento e le qualifiche professionali triennali di cui all’accordo in Conferenza Stato Regioni 29 aprile 2010 (pdf. 10 kb).
  • Tab. 2 indicante la correlazione tra aree formative dell’ordinamento di IFP ed insegnamenti e classi di concorso dell’ordinamento di IP (pdf. 29 kb).

 

Certificazione delle competenze in ambito formale non formale e informale.

Nel sito esterno della Regione Lombardia il Decreto 9380 del 22 ottobre 2012, l’allegato A, l’autocertificazione di possesso dei requisiti richiesti da Regione Lombardia per svolgere attività di certificazione di competenze acquisite in contesti informali e non formali e la modulistica sulla certificazione delle competenze.